Fisco, Infrastrutture e Burocrazia. Quale scenario per le Pmi nel nuovo panorama economico e sociale?

07/02/2018 Confesercenti Caserta

Fisco, Infrastrutture e Burocrazia.  Quale scenario per le Pmi nel nuovo panorama economico e sociale? Si terrà a Caserta, il prossimo 15 Febbraio 2018 con inizio alle ore 11,00 presso l’Hotel Europa
In via Roma 18, il dibattito con i candidati alle elezioni politiche 2018 organizzato dalla Confesercenti Provinciale di Caserta
“La Confesercenti Provinciale di Caserta interroga i candidati al Parlamento Italiano su temi di scala nazionale quali la fiscalizzazione e le tasse a carico delle imprese, - riferisce il presidente provinciale Maurizio Pollini - la necessità di incremento delle infrastrutture, il peso della burocrazia, la necessità di un rilancio economico e sociale del territorio saranno i temi al centro del dibattito”.

L’organizzazione delle piccole e medie imprese del commercio del turismo e dei servizi è impegnata su scala nazionale in tutto il territorio per cheidere interventi immediati e concreti al prossimo governo italiano: “Primo tra tutti porre fine al fisco retroattivo e ai “tradimenti” fiscali ed imporre il rispetto degli statuti del contribuenti e delle imprese. – si legge dal decalogo emanato in questi giorni dalla Confederazione - Salvaguardare le imprese di vicinato attraverso la lotta all’abusivismo e attivare misure specifiche per il recupero di immobili sfitti in aree urbane degradate. Confesercenti, altresì, ritiene utile ed indispensabile la rendicontazione obbligatoria da parte degli enti locali dei proventi dell’imposta di soggiorno e della Tari. La pressione fiscale sulle Pmi italiane e tra le più alte d’Europa e per questo Confesercenti chiede l’introduzione del tetto fiscale. La decontribuzione per i giovani è incontestabile, ma la limitazione basata sull’età, per quanto utile a contrastare il blocco all’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro ha creato dall’innalzamento dell’età pensionabile, una vera frattura generazionale, mentre ad oggi la trasformazione da industria 4.0 a impresa 4.0 è rimasto solo uno slogan. Quale scenario per i lavoratori autonomi nel sistema pensionistico? Quali misure per l’agevolazione dell’accesso al credito? Bisogna fare di più, infine anche relativamente al turismo, va reintrodotto l’apposito Ministero, serve un vero Patto di Sviluppo, con politiche specifiche delle piccole medie imprese partendo dalla riduzione del costo del lavoro e la semplificazione del CCNL attraverso le trattative dei secondo livello e l’istituzione di un fondo per pmi del turismo”.

Nell’incontro di giovedì 15 febbraio saranno presenti i candidati a Camera e Senato delle varie forze politiche. Per Confesercenti interverranno il direttore provinciale Gennaro Ricciardi, il coordinatore di Impresa Donna Antonella Schiavone, il consigliere della Camera di Unioncamere Campania Angelica De Cristofano, il Direttore regionale Confesercenti Campania Pasquale Giglio, le conclusioni sono affidate al Vicepresidente Vicario Interregionale della Confesercenti Campania/Molise Maurizio Pollini.


CONDIVIDI NOTIZIA

ARTICOLO IN EVIDENZA

Bando contributi per l'incentivazione dei flussi turistici in provincia di Caserta per l'anno 2018

La Camera di Commercio di Caserta, allo scopo di incentivare i flussi turistici verso il territorio provinciale, eroga contributi finalizzati alla copertura parziale delle spese sostenute per soggiorni effettuati in tutta la provincia di Caserta nel periodo 1° aprile/15 ottobre 2018. Le risorse d... leggi tutto

ULTIME FOTO ULTIMO VIDEO INSERITO